+39 351 8560761

Esame Obiettivo ed Esame Strumentale in Ortopedia

Esame Obiettivo ed Esame Strumentale in Ortopedia
Si tratta di due pilastri fondamentali per la diagnosi delle patologie dell’apparato muscolo-scheletrico. Entrambi si prefiggono lo stesso obiettivo, ovvero giungere alla formulazione di una diagnosi; differiscono tuttavia per approccio e modalità di esecuzione e non sono intercambiabili. 

Esame Obiettivo o Analisi Clinica Diretta
L’esame obiettivo in ortopedia consiste nell’analisi diretta da parte del medico dei segni e dei sintomi fisici riferiti dal paziente. Segue generalmente la raccolta anamnestica e di solito precede l’esame strumentale.

Attraverso l’esame obiettivo il medico ortopedico si occupa di analizzare:

  • il dolore e le sue caratteristiche 
  • la funzionalità articolare
  • eventuali anomalie fisiche presenti
  • alterazioni posturali etc.

Durante l’esame clinico, l’ortopedico eseguirà test specifici per valutare la mobilità e la stabilità articolare, la forza muscolare, la deambulazione, etc.

L’ortopedico, attraverso questo tipo di esame, apprende informazioni sulla condizione fisica del paziente e sulla natura delle eventuali problematiche muscolo-scheletriche.

L’esame obiettivo ha come scopo quello di confermare o confutare le ipotesi diagnostiche formulate dal medico durante la raccolta anamnestica e di orientare la scelta verso il percorso diagnostico-terapeutico più appropriato. 

Esame Strumentale: Supporto di Tecnologie Diagnostiche
In alcuni casi il medico potrà ritenere opportuno ricorrere ad esami strumentali: in tale tipo di esami ci si avvale dell’utilizzo di macchine e tecnologie diagnostiche che hanno lo scopo di mostrare la tipologia di lesione e le sue caratteristiche. 

Tra le principali metodiche strumentali utilizzate in ortopedia troviamo:

  • radiografia
  • ecografia muscolo-scheletrica
  • risonanza magnetica
  • tomografia computerizzata 

Gli esami strumentali consentono una visione dettagliata delle strutture anatomiche coinvolte, confermando eventuali lesioni, fratture, infiammazioni o degenerazioni articolari, che la visita aveva evidenziato. 

In conclusione, sia l’esame obiettivo che l’esame strumentale giocano un ruolo fondamentale nella pratica ortopedica, fornendo al medico informazioni dettagliate e precise per una diagnosi accurata e per un piano terapeutico mirato al fine di affrontare nella maniera corretta le patologie dell’apparato locomotore.

Ultimi articoli

Invia un messaggio